MurialdoSicilia.org

I dipendenti della Fondazione Culturale Mandralisca di Cefalù, fortemente preoccupati a causa delle allarmanti e numerose notizie di stampa che da più fonti paventano la inevitabile chiusura

del Museo e della Biblioteca per il venir meno delle risorse necessarie alla loro gestione, denunciano all’opinione pubblica la mancata corresponsione degli stipendi loro spettanti dal mese di luglio dell’anno scorso.
Con senso di responsabilità e forte sentimento di attaccamento alla prestigiosa Istituzione, hanno continuato, e continuano tutt’ora, ad espletare ognuno le proprie mansioni, auspicando che Chi di competenza (Regione, Comune, etc.) si adoperi affinché la malaugurata ipotesi della chiusura venga scongiurata. E’ da ricordare anche il possibile rischio occupazione per i dieci Lavoratori ASU, impegnati già da 15 anni in un progetto di Lavori Socialmente Utili presso la Fondazione.
Confermando in ogni caso la piena ed incondizionata fiducia nell’operato degli Amministratori della Fondazione Mandralisca, si fa voto agli stessi di riuscire ad attivare tutti i canali possibili per cercare di dare sicurezza ai dipendenti sul loro futuro lavorativo.
Dipendenti che proclamano il loro stato di agitazione per sensibilizzare e stimolare alla solidarietà l’opinione pubblica.

Guccione Giuseppe, Gugliuzza Antonino, Saja Donato, Provenza Salvatore, Musotto Francesco, Cirincione Vincenzo, Guglielmo Augusto

Di Francesca Giovanni

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn