Notizie

Sant'Agostino: "Tardi t'ho amato"

17 Gennaio 2022 - CONDIVIDERE LE ANSIE E DIFFICOLTÀ DEL PROSSIMO

“Che la vostra giovinezza non scappi e fra i singhiozzi di una vita fallita, non vi tocchi dire con sant’Agostino: «Tardi t’ho amato!»”. (Chiara Lubich – 1943) - da Città Nuova

Aiutare il prossimo a superare le sue ansie e difficoltà. Non sempre possiamo risolvere i suoi problemi ma possiamo essere di sollievo al suo dolore aiutandolo a portare la sua croce.
Sono vari i modi in cui possiamo aiutare. Con preghiere, con un'azione concreta, con una presenza amica, ascoltandolo, dando idee e suggerendo soluzioni, infine, dimostrando solidarietà con l'amore fraterno.
Tante volte sono arrivato vicino a qualcuno che soffre per essere solidale con il suo dolore e l'ho sentito dire: "Sapevo che saresti venuto".
La certezza dell'amicizia è già una forza.
Basta un ricordo, un pensiero, una preghiera, farsi presente in qualche maniera perché il prossimo non si senta solo.

Apolonio Carvalho Nascimento

Mc 2,18-22: «Possono forse digiunare gli invitati a nozze, quando lo sposo è con loro? Finché hanno lo sposo con loro, non possono digiunare».

Seguici su

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2019 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search