ASD

Basket, al Murialdo non basta la miglior partita

Murialdo Cefalù - Baskin Palermo 50-58

Gioca la migliore partita di quest'anno il Cefalù contro una delle capoliste del campionato.
A 5 minuti dalla fine il Murialdo è avanti di 6 punti, solo l'esperienza di Brandaleone e Trapani ed un mortifero tiro da 3 di Di Paola mettono sotto il Cefalù che crolla fino a perdere di 8 punti.
Partiti forte con Taibi in quintetto, (unico a non aver mai saltato un allenamento, mette in evidenza il coach De Lise) carico e presente in difesa, i normanni segnano con Campolattano lucido, collaborativo, immarcabile con le sue penetrazioni.
La zona è fatta bene i tiri tutti "sporcati" dalle mani cefaludesi ed i rimbalzi sono proprietà di Saccà e dei suoi compagni che si esibiscono in stoppate spettacolari.
Solita ottima regia di Rigatuso che si sgola a richiamare i suoi nelle giuste posizioni; e costante la presenza di Cefalù che buca da tre e segna da sotto prendendo rimbalzi importanti.
Mezzapelle e Di Bianca danno sicurezza con punti di qualità e la squadra tiene bene arrivando fino a 9 punti di vantaggio.
La tenuta maggiore è soprattutto mentale; gli arbitri commettono qualche errore grossolano. In altre gare nervosismo, vittimismo, tecnici ed espulsioni hanno fatto crollare il Murialdo ma oggi non accade!
Si arriva, addirittura, a vedere (di solito accade il contrario) Campolattano calmare il coach infuriato con i 2 fischietti!
Saccà e Campolattano escono per 5 discutibilissimi falli, (arbitri giovanissimi, poco esperti, ma non in mala fede); dalla panca Cirincione, Arati e Cucè entrano col piglio giusto ma poco possono fare contro la esperienza di Trapani.
Negli ultimi 4 minuti il Cefalù è raggiunto e la paura di vincere fa il resto.
Fallo sistematico che porta alla lunetta i ragazzi del Baskin che segnano sempre e chiudono addirittura a più 8.
Con rammarico ma alla fine orgogliosi della bellissima prova; consolati dal contento Padre kris sceso apposta da Caltavuturo per la partita.
I ragazzi murialdini - osserva Ciccio De Lise - hanno maturato la consapevolezza che è bello giocare di squadra, che gli individualismi dividono il gruppo, che un po' di fiato e qualche allenamento in più ci avrebbe portato alla vittoria, e che si può anche perdere senza fare drammi ed essere felici per aver dato tutto in campo.
Tabellino Murialdo: Campolattano 15, Cefalu' 6, Rigatuso 6, Mezzapelle 15, Di Bianca 6, Saccà 4, Cirincione, Arati, Taibi, Cucè,
Questa partita - dice con soddisfazione De Lise - mi ha reso felice perchè alcuni semi stanno cominciando a germogliare.. unica nota dolente la mancanza di qualche "aventiniano" che speriamo ritorni al più presto nel gruppo!

Seguici su

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2019 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search