Notizie

Il grande e il servitore

“È uno spreco quello che faccio della mia esistenza

se non la centellino vivendo il presente. Ho ancora la vita e quindi la possibilità d’amarLo. Che faccia con perfezione la sua volontà e tutto sarà fatto. Questo, dunque, oggi: centellinare con perfezione”. (Chiara Lubich - 4 marzo 1981) - da Città Nuova –
3 Marzo 2021 - CHI VUOLE DIVENTARE GRANDE TRA VOI, SARÀ VOSTRO SERVITORE (Mt 20,26)
Tutti i doni e talenti che riceviamo da Dio, che ci sono naturali o che acquisiamo con le nostre capacità, devono essere posti al servizio di tutti.
Basterebbe questo atteggiamento per cambiare il volto di questo nostro pianeta.
Sarebbe sufficiente per vedere il paradiso in terra.
Ma ciò esiste. E posso testimoniare in prima persona. Vivo in mezzo a persone che lo fanno. Nella vita di tutti i giorni, nell'ambiente di lavoro, nelle amicizie e anche all'interno della famiglia stessa.
Ma per vedere queste cose, dobbiamo guardare il mondo con gli occhi di Dio.
Dio vede il nostro "dover essere" come una realtà. Lui crede in noi.
Oggi tocca a noi credere di essere capaci e di metterci al servizio di tutti.
Apolonio Carvalho Nascimento
Mt 20,17-28: «Chi vuole diventare grande tra voi, sarà vostro servitore e chi vuole essere il primo tra voi, sarà vostro schiavo. Come il Figlio dell'uomo, che non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».

Seguici su

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2019 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search