Un granellino di senape

Il Granellino - Nella terra dei viventi - Giovedì 2-4-2020

Il Granellino - Nella terra dei viventi - Giovedì 2-4-2020 -(Gv 8,51-59)

"SE UNO OSSERVERÀ LA MIA PAROLA, NON SPERIMENTERÀ MAI LA MORTE!", dice Gesù nel Vangelo odierno. Chi non comprende il linguaggio spirituale, capisce sempre e solo il senso letterario delle parole di Gesù. Qualche cattolico ignorante potrebbe obiettare dicendo: “Le parole di Gesù sono una menzogna perché anche quelli che noi chiamiamo santi sono finiti nella bara e poi nel sepolcro!". Bisogna avere misericordia per questi cattolici che ignorano la verità delle parole di Gesù o perché nessuno mai li ha istruiti o perchè non hanno ritenuto necessario essere istruiti sulle verità della nostra fede.
Allora qual è il senso delle parole di Gesù? Anzitutto bisogna ricordare che Gesù ha parlato spesso della morte, ma mai riferendosi a quella fisica cui tutti gli uomini sono soggetti. A quale morte Gesù si riferisce? Alla morte dell'essere. Cos'è questa morte dell'essere? È il cuore morto all'amore. Chi non ama è già morto. Chi non perdona è morto. Chi non aiuta il prossimo bisognoso e sofferente è già morto. Chi ama solo se stesso è già morto. Chi non vive secondo la Parola di Dio è già morto. Chi muore da morto non entrerà nel regno eterno di Dio.
Dio è amore eterno. Chi ama ha la vita eterna. Dove ci sono i morti ci sono gli avvoltoi. Sei tu oggi nella terra dei viventi o dei morti? Amen. Amen.
(Padre. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

Seguici su

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2019 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search