Un granellino di senape

Il Granellino di senape - Testimoniare Cristo

IL GRANELLINO - (Lc 12,8-12) - 17-10-2020

La nostra missione come cristiani è testimoniare Cristo nel mondo dove spesso si possono incontrare persone ostili al cristianesimo. Molti anni fa un uomo anziano mi disse: "Nella mia gioventù ho rinnegato Cristo!". Alla mia domanda: "Perche?". Lui mi rispose: "Nel 1935 c'era una grossa recessione in America. Chi dava lavoro erano solo gli Ebrei. Quando chiesi un posto di lavoro in un'azienda il cui proprietario era un Ebreo, mi dissero che accettava solo Ebrei a lavorare. Ed io dissi loro che ero un Ebreo. Così mi presero a lavorare. Da quel giorno in poi non ho avuto più pace nel mio cuore. Tu pensi che Gesù mi perdonerà?". Al termine del suo racconto, scoppiò in un pianto irrefrenabile. Ed io gli dissi: “Ti penti per quello hai fatto?". "Sì!", rispose. Aggiunsi: "Dio ti ha perdonato".
Amare Gesù non è un fatto intimistico. Se si ama Gesù, in ogni occasione e in ogni luogo siamo chiamati a dire: "Sono cristiano!". È facile testimoniare Cristo durante le liturgie che celebriamo, ma è difficile testimoniarlo in ambienti dove la morale cristiana viene rinnegata.
Se non abbiamo la forza dello Spirito Santo, abbiamo persino vergogna di farci un segno di croce nei ristoranti quando si va per consumare un pranzo o una cena. Se qualcuno t'invitasse a guardare un film pornografico, avresti il coraggio di dirgli: "Sono cristiano. Declino il tuo invito”?
Quanti si professano cristiani in chiesa, ma non al Parlamento, nella scuola, negli ospedali e negli uffici pubblici.
Amen. Alleluia.
(Padre Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

Seguici su

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2019 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search