Un granellino di senape

Il Granellino di senape - La conversione di Zaccheo

IL GRANELLINO - (Lc 19,1-10) - 17-11-2020 

Zaccheo è il prototipo di un vero penitente che viene salvato dalla misericordia di Gesù, amante dei peccatori pentiti. Zaccheo è uno strozzino. Prima d'incontrare Gesù, ha fatto soffrire e ha imbrogliato molte persone, mosso dal desiderio di fare soldi più che potesse. Poveretto, egli pensava che il danaro lo avrebbe fatto felice. Pur avendo accumulato molto danaro in banca, all'improvviso sente un vuoto abissale nel suo cuore.
Il danaro non gli ha dato quello che sperava. E venuto a conoscenza che qualche suo collega si è messo alla sequela di Gesù, rinunciando ai suoi averi. Mosso da una grande curiosità, vuole vedere chi è questo Gesù. In mezzo a una grande folla, essendo di piccola statura ( e non solo fisicamente), non riesce a vederlo. Così sale su un albero. Ma è Gesù che lo vede per primo e, poiché scruta il cuore dell'uomo, lo chiama, autoinvitandosi a casa sua.
Zaccheo, che era odiato dalla folla, si sente onorato nel sentirsi chiamato da Gesù che veniva stimato Santo. L'amore che riceve da Gesù genera in lui il desiderio di cambiare vita. Arrivati a casa, nonostante che fosse piena di gente, scandalizzata dal fatto che Gesù è entrato in una casa di un grande peccatore, Zaccheo rivede tutti i suoi peccati e, senza vergogna, davanti a tutti confessa i suoi peccati.
Non gli interessa quello che la folla possa pensare di lui. La sua confessione è sincera, perché odia il male che ha fatto. Nel vedere il volto di Gesù capisce la gravità dei suoi peccati. Zaccheo, non solo confessa i suoi peccati, ma dice a Gesù che restituirà il danaro alle persone derubate e imbrogliate dalla sua disonestà. Solo dopo questo gesto, che è segno di una vera conversione, Gesù dice a Zaccheo: "Oggi la mia grazia è entrata nel tuo cuore!".
Cosa ti dice Zaccheo? Egli ti dice che se la confessione non genera la conversione del cuore è solo perdita di tempo. Amen. Amen. Alleluia.
(Padre Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

Seguici su

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2019 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search