Un granellino di senape

Il Granellino di senape - La banca dei Poveri

IL GRANELLINO - (Lc 19,11-28) - 18-11-2020

Abbiamo meditato questa parabola domenica scorsa. Dopo averla letta, lo Spirito Santo mi ha suggerito una riflessione molto pratica che, forse, non sarà gradita a molti lettori. La vera banca a cui dobbiamo consegnare il nostro danaro è il mondo della povertà.
L'uomo che è generoso con i poveri moltiplica la sua ricchezza materiale e anche spirituale. Lo dico non per sentito dire, ma per esperienza personale. Ogni volta che ho aiutato una famiglia veramente povera a superare una difficoltà economica, qualche tempo dopo c'è stato sempre qualche benefattore che ha offerto alla parrocchia il doppio della somma data alla famiglia povera. Un'altra cosa ho scoperto durante gli anni del mio sacerdozio ed è questa: l'aiuto economico che si dà a una famiglia povera è un mezzo per ricevere dal Signore la ricchezza spirituale. L'avaro attira su di sé la miseria spirituale.
L'avaro ama il poco (danaro) e rifiuta il molto (la grazia) che è una ricchezza che non passerà mai. Vuoi vedere e gustare le realtà del cielo? Sii generoso con i poveri. Se non hai amore per la parola di Dio, per la preghiera, per l'eucarestia e per la Chiesa di Cristo è perché non ami la banca dei poveri.
Quello che dai ai poveri nessun ladro te lo ruberà.
Amen. Alleluia.
(Padre Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

Seguici su

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2019 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search